Prestiti a Protestati e Cattivi Pagatori

Richiedi il Preventivo Senza Impegno! Compila ora il Modulo Online

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
Importo 10000
da 5.000 a 60.000
Durata 5 Anni
da 2 Anni a 10 Anni
Prosegui
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
Prosegui
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
Invia la Richiesta
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Compilando il form le parti non hanno nessun obbligo contrattuale.
I prestiti sono erogati previa approvazione di Credito Emiliano Spa per cui Prestiti My credit Srls opera in qualità di agente in attività finanziaria monomandatario.
Privacy Policy

Seguendo una politica di trasparenza e correttezza, nel rispetto della disciplina vigente e con particolare riferimento al D. Lgs. 30 giugno 2003 n.196 (Codice della Privacy).

Prestiti My Credit Agenzia in attività finanziaria Srls, P.Iva 02501930065 (denominata in seguito“My Credit”) la informa che i dati da Lei forniti potranno essere oggetto di trattamento, sempre e comunque, avendo riguardo agli obblighi di Legge sopra citati. In base all’articolo 4, comma 1, lettera A, del Codice della Privacy per trattamento deve intendersi: “qualunque operazione o complesso di operazioni, svolti con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, l’elaborazione, la modificazione, la selezione, l’estrazione, il raffronto, l’utilizzo, l’interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione dei dati”.

Titolare del trattamento Il titolare del trattamento è Prestiti My Credit Agenzia in attività finanziaria Srls, nella persona del suo legale rappresentante Sig. Lorenzo Maria Minucci responsabile del trattamento stesso. Finalità del trattamento I dati raccolti, trattati in modo lecito e secondo correttezza, saranno utilizzati da My Credit, previo Suo consenso, solo ed unicamente per le finalità istituzionali qui di seguito descritte:

  • per fornire i servizi presentati sui siti gestiti da My Credit o da altre società appartenenti al medesimo titolare,principalmente legati alla comparazione, all’ottenimento di proposte commerciali ed alla richiesta di finanziamenti offerti da banche o società finanziarie;
  • per fornire a quelle società (in primo luogo banche o società finanziarie) con cui My Credit o altra società appartenente al titolare ha stipulato/stipulerà accordi commerciali le informazioni necessarie all’erogazione dei servizi da Lei richiesti;
  • per l’attività di valutazione creditizia, anche per il tramite di verifiche incrociate, condivisione ed aggiornamento continuo e reciproco di dati, con banche dati esterne, e/o con quelle società (cosiddette Centrali Rischi) cui My Credit e/o i suoi partner commerciali (principalmente banche o società finanziarie) ricorrono/ricorreranno per integrare la valutazione del credito;
  • per verificare il livello di soddisfazione della clientela di My Credit e/o di quelle società (principalmente banche o società finanziarie) con cui My Credit ha stipulato/stipulerà accordi commerciali;
  • per proporre eventuali nuove offerte di estensione del servizio erogato da My Credit o da altre società appartenenti al medesimo titolare e/o da parte di quelle società (principalmente banche o società finanziarie) con cui My Credit ha stipulato/stipulerà contratti commerciali e più in generale per le attività di fidelizzazione della clientela;
  • per la comunicazione commerciale, l’offerta di prodotti o servizi, l’invio di materiale pubblicitario, il compimento di ricerche di mercato da parte di My Credit o di altre società appartenenti al medesimo titolare, attraverso lettere, telefono, posta elettronica, ecc.;
  • per la comunicazione commerciale, l’offerta di prodotti o servizi, l’invio di materiale pubblicitario, il compimento di ricerche di mercato da parte di società terze – a cui i dati stessi potranno essere ceduti – attraverso lettere, telefono, posta elettronica, ecc.;
  • per eseguire in generale gli obblighi di legge. My Credit non procederà alla raccolta o al trattamento di dati sensibili (ad esempio iscrizione a sindacati, partiti o altre associazioni, dati relativi alla salute).

Tali dati potranno però essere successivamente acquisiti e trattati dalle banche o dalle società finanziarie che dovranno valutare ed eventualmente erogare i finanziamenti, sempre nei limiti in cui tale trattamento sia strumentale per la specifica finalità perseguita dall’operazione o dai servizi richiesti. Le comunichiamo che Lei è libero di prestare o meno il Suo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità sopracitate. Tuttavia, è nostro obbligo informarla che il Suo eventuale rifiuto a tale consenso comporterà l’impossibilità da parte di My Credit di erogarle il servizio richiesto, fatto salvo quanto previsto dall’art. 7, comma 4, del Codice della Privacy in caso di Sua opposizione “al trattamento dei dati personali che la riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale”.

Categorie di soggetti ai quali i dati potranno essere comunicati: I dati da Lei forniti potranno essere comunicati in forza delle finalità sopra descritte a:

  • società appartenenti al medesimo titolare di My Credit.
  • società che svolgono servizi bancari e finanziari con cui My Credit o altra società appartenente al medesimo titolare ha stipulato/stipulerà accordi commerciali (principalmente banche o società finanziarie) per l’esecuzione delle disposizioni da Lei ricevute, ovvero, per l’erogazione dei servizi da Lei richiesti;
  • società di valutazione creditizia ed enti interbancari che rilevano i rischi finanziari (cosiddette Centrali Rischi), tra cui in particolare CRIF S.p.A. , Centrale di Tutela del Credito e Experian S.p.A.;
  • società di servizi per l’acquisizione, la registrazione e il trattamento di dati rivenienti da documenti o supporti forniti od originati dagli stessi clienti e aventi a oggetto lavorazioni massive relative a pagamenti, effetti, assegni e altri titoli;
  • società che svolgono attività di trasmissione, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni alla clientela;
  • società che svolgono servizi di archiviazione della documentazione relativa ai rapporti intercorsi con la clientela;
  • società di gestione di sistemi nazionali e internazionali per il controllo delle frodi ai danni delle banche e degli intermediari finanziari;
  • società di recupero crediti;
  • società di gestione dei servizi di pagamento, di carte di credito etc.;
  • società incaricate di attività di revisione;
  • società di rilevazione circa: qualità dei servizi forniti, soddisfazione della clientela, offerta di nuovi prodotti etc;
  • società con cui My Credit ha stipulato/stipulerà accordi finalizzati all’offerta commerciale di beni o servizi da parte di dette società o di soggetti terzi.

Modalità di trattamento dei dati:

My Credit assicura l’utilizzo di strumenti idonei a garantire la assoluta sicurezza e riservatezza dei dati personali da Lei forniti. ll trattamento dei dati potrà essere effettuato attraverso strumenti manuali, informatici o telematici atti a memorizzare gestire e trasmettere i dati stessi. Il sito è protetto da un firewall che blocca l’accesso ad eventuali malintenzionati; inoltre, controlli interni del software di navigazione impediscono accessi al sito non conformi alle sue specifiche di funzionamento. Per la misurazione dell’efficacia e dell’adeguatezza del servizio offerto My Credit raccoglie informazioni dal web browser utilizzato dei suoi utenti (indirizzo IP, sistemi operativi) e utilizza una soluzione tecnologica (“cookies”) in grado di comprenderne le modalità di navigazione. Ciascun utente ha la possibilità di disattivare l’utilizzo dei “cookies” in qualsiasi momento direttamente sulle impostazioni del proprio browser. My Credit segnala che, in caso di disattivazione, l’utente non sarà in grado di navigare in alcune pagine del sito.

Trasferimento dei dati all’estero I dati da Lei forniti potranno, sempre nel rispetto delle finalità e nelle modalità indicate, essere trasferiti al di fuori del territorio nazionale, in particolare – ma non solamente – verso i paesi appartenenti all’Unione Europea. Diritti dell’interessato My Credit, nel pieno rispetto delle previsioni dell’articolo 7 e 8 del Codice della Privacy, La informa che Lei ha diritto:

  • a conoscere l’esistenza di dati personali che La riguardano, che devono essere messi a Sua disposizione in forma intelligibile;
  • a conoscere l’origine dei dati che La riguardano;
  • a conoscere le finalità e le modalità del trattamento;
  • a conoscere la logica applicata in caso di trattamento effettuato con strumenti elettronici;
  • a conoscere gli estremi del titolare e dei responsabili del trattamento;
  • a conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati;
  • all’aggiornamento, rettificazione o integrazione dei dati personali che La riguardano;
  • alla cancellazione, alla trasformazione in forma anonima o al blocco dei dati personali che La riguardano, il cui trattamento non fosse stato correttamente autorizzato;
  • ad opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  • ad opporsi al trattamento dei dati previsto ai fini dell’invio di materiale pubblicitario o ai fini di informazione commerciale.

Per esercitare i diritti di cui all’articolo 7 del Codice della Privacy testé riassunti, il cliente potrà rivolgersi a My Credit secondo le modalità previste dall’articolo 9 del medesimo codice, e preferibilmente a mezzo lettera raccomandata A/R, così indirizzata:

Prestiti My Credit Agenzia in attività finanziaria Srls Att.ne Responsabile Trattamento Dati Spalto Marengo, 1 – 15121 Alessandria

1

Prestiti per cattivi pagatori e protestati:
cosa devi sapere sui finanziamenti online

Il prestito a cattivi pagatori è un prestito con trattenuta diretta in busta paga per dipendenti e sulla pensione per i pensionati.

  • Per i dipendenti statali, pubblici, privati e per pensionati.
  • Rata fissa per tutta la durata della cessione.
  • Tasso fisso per tutta la durata.
  • Tempi di rimborso da 24 a 120 mesi.
  • Senza finalità di spesa.
  • Anche in presenza di altri prestiti o mutui.
  • Nessun problema di fattibilità per cattivi pagatori.
  • Anche in presenza di protesti e pignoramenti.

Qualunque sia la motivazione per cui sei stato segnalato come cattivo pagatore o protestato, la cessione del quinto ti dà ancora la possibilità di accedere al credito.

Le banche difficilmente concedono prestiti a protestati o prestiti a cattivi pagatori. In altre parole, chi in passato ha avuto qualche problema economico-finanziario nei confronti di banche o società finanziare difficilmente può accedere ai prestiti personali.

Infatti, coloro che non hanno coperto con puntualità le rate di un qualsiasi prestito o finanziamento, oppure coloro che hanno rilasciato assegni scoperti, vengono segnalati come cattivi pagatori o protestati alla CRIF (Centrale Rischi Finanziari), un sistema informativo gestito da Banca d’Italia che raccoglie tutte le informazioni sull’indebitamento della clientela verso le banche e le società finanziarie. Una sorta di database dunque di cattivi pagatori o protestati che consente di verificare la storia creditizia del richiedente prestito.

I nomi dei cosiddetti cattivi pagatori o protestati rimangono nelle blacklist per un periodo di tempo proporzionale all’adempienza segnalata, da 12 a 36 mesi. Durante questa fase richiedere un prestito con cessione del quinto dello stipendio è difficili da ottenere poiché, se tali “criticità” emergono durante la valutazione del background finanziario del richiedente, gli enti erogatori respingono qualsiasi richiesta di finanziamento (di fatto, il cliente è considerato ad alto rischio di inadempienza).

Ma non tutto è perduto, anzi. Tra i prestiti personali, la cessione del quinto offre una soluzione anche ai cattivi pagatori e ai protestati per l’accesso al finanziamento.

2

Chi può accedere ai prestiti per protestati o cattivi pagatori?

Possono fare richiesta di prestito tutti i cattivi pagatori, protestati o segnalati in banca dati che abbiano almeno:
  • un lavoro dipendente a tempo indeterminato (in aziende con più di 16 dipendenti)
  • tutti i pensionati
Non saranno richieste firme di garanti quindi il prestito sarà erogato senza dover coinvolgere familiari o parenti.

3

Prestiti per protestati: la soluzione è la cessione del quinto

Nella ricerca di prestiti per protestati o prestiti per cattivi pagatori e protestati la cessione del quinto offre ottime opportunità!

La cessione del quinto infatti è un prestito personale a tasso fisso, non finalizzato, rivolto a dipendenti pubblici e privati e ai pensionati, che può essere concesso anche se si è stati segnalati come cattivi pagatori o protestati.

Per coprire il debito, ogni mese viene trattenuta dalla busta paga del lavoratore dipendente o dal cedolino della pensione una quota che non può eccedere un quinto dello stipendio o della pensione, ossia il 20%.

In particolare, per quanto concerne i lavoratori dipendenti, la cessione del quinto è garantita dalla stabilità del reddito per i dipendenti pubblici, e dal TFR per i dipendenti di aziende private. Lo stesso accade per i pensionati, per i quali l’operazione è garantita dal cedolino della pensione.

Una volta verificata la presenza dei requisiti di ammissione sia del richiedente che del datore di lavoro (in caso di lavoratori ancora in attività), tali garanzie rendono sicuro il finanziamento per l’ente erogatore (Finanziaria o Banca) indipendentemente dalla storia creditizia del cliente.

Inoltre, la solvibilità del debito è garantita da una doppia polizza assicurativa obbligatoria, vita e impiego, a copertura del prestito, che rappresenta un’ulteriore tutela in caso di morte o licenziamento del cliente.

4

Prestiti veloci per cattivi pagatori: come ottenere la Cessione del Quinto

Per ottenere la cessione del quinto è sufficiente essere dipendenti pubblici o privati o essere titolari di una pensione; questo vale anche per i protestati e i cattivi pagatori.

Come anticipato, la copertura del prestito avverrà tramite la detrazione della rata dalla busta paga o dal cedolino della pensione per un importo massimo pari ad un quinto dello stipendio o della pensione.

L’importo della rata mensile e la durata del piano di ammortamento varieranno in base al reddito: più il reddito è alto, maggiore sarà la rata e, in proporzione, minore sarà la durata del prestito.

5

Prestiti personali per cattivi pagatori e protestati

Sei stato protestato e hai difficoltà di accesso al credito? Sei nel posto giusto! Quando si è stati segnalati o protestati spesso le porte del credito vengono chiuse. Quando si ha uno storico finanziario che ha passato momenti difficili si perde il diritto di ottenere con facilità un prestito personale.

Con una Cessione del Quinto a dipendenti o pensionati si aggira questo problema perché si riesce a valutare positivamente le richieste anche quando si è incappati in disguidi finanziari.

Nel caso tu sia stato protestato o pignorato puoi compilare il form di richiesta contatto e metterti in contatto con noi, i problemi finanziari passati non ci interessano perche finanziamo cattivi pagatori, protestati o segnalati in banca dati senza che questo causi un aumento dei costi del finanziamento in richiesta. Con una cessione del quinto sullo stipendio o sulla pensione i clienti sono tutti uguali.

È possibile richiedere il prestito personale con cessione del quinto dello stipendio o della pensione per somme anche molto consistenti ed ottenere il finanziamento semplicemente richiedendolo dal nostro sito, dopo aver effettuato la valutazione e la fattibilità della pratica andrai a firmare comodamente dietro casa in una delle 650 filiali della Banca.

L’utilità di ricevere prestiti dopo aver ricevuto segnalazioni riferite a cattivi pagatori o a protestati, sta nel fatto che ricevendo la liquidità, spesso è possibile anche andare a sanare la propria posizione finanziaria estinguendo per esempio i prestiti rimasti in sospeso o eventualmente chiudendo pignoramenti gravanti sulla busta paga / pensione. In questo modo potresti fare richiesta di cancellazione alle banche dati ( Crif, Ctc, Experian ecc) per far cancellare il tuo storico negativo dimostrando di aver sanato le posizioni rimaste in sospeso.

Un’altra cosa positiva dell’ottenere prestiti a protestati o cattivi pagatori resta l’estinzione anticipata di più rate per abbassare l’esposizione mensile. Questa tipologia di operazione viene spesso chiamata Consolidamento debiti o anche detto riconsolidamento prestiti dove, con un singolo finanziamento per esempio con una rata da 200 euro, si possono estinguere anticipatamente 3 prestiti da 100 euro l’uno di rata. Si potrebbe ottenere quindi un po’ di liquidità, abbassare l’esposizione mensile e dormire sonni tranquilli perche la rata verrebbe pagata direttamente dal proprio datore di lavoro o dall’ente pensionistico.

Come puoi ottenere tutto questo?

Compilando la richiesta di contatto, riceverai una mail con i documenti da tenere a portata di mano ed il gioco è fatto. In questa fase il tuo compito è terminato, uno dei nostri consulenti ti contatterà per porti qualche semplice domanda per verificare insieme la fattibilità della richiesta e spiegarti tutto nel dettagli. Se il preventivo sarà di tuo gradimento andrai su appuntamento in una delle 650 filiali presenti in tutta Italia.

5

Prestiti a protestati senza garante e senza garanzie

Con la crisi economica ormai alle spalle, le persone vittime di protesti e che hanno ancora bisogno di soldi per ottemperare ai propri debiti, sono molte. Si conta infatti, che le richieste di prestiti senza fornire garanzie ma anche prestiti a protestati, nell’ultimo periodo sono aumentate vertiginosamente. Ciò che ci si chiede però, è se vi è l’effettiva possibilità di concedere denaro senza richiedere alcuna garanzia sulla restituzione.

Prima di passare nel vivo del tema però, è bene chiarire che non è corretto parlare di prestiti senza garanzie o prestiti a protestati, poiché vi è sempre la necessità di avere una certezza da parte della banca, circa la restituzione del denaro concesso. Sono pochi i casi in cui non viene richiesto alcunché e sono quelli relativi a prestiti di somme molto piccole di denaro. Solo in questi casi gli istituti di credito si assumono il rischio di insolvenza del debitore.

I prestiti non finalizzati a protestati necessitano di garanzie?

Questa opzione è possibile quando si parla di prestito non finalizzato e cioè, quando si parla di casi diversi dal mutuo. Il prestito non finalizzato si differenzia dagli altri poiché il richiedente può farne domanda senza specificare la destinazione del denaro. La somma ottenuta in questi casi, può servire per estinguere pendenze di tipo economico come il pagamento di tasse oppure rate di finanziamento lasciate in sospeso.

Quando si tratta invece di forme di prestito senza alcuna garanzia, si pensa all’esempio classico del “prestito senza busta paga” o quando non vi sono mezzi adatti che vanno a provare la possibilità di restituzione del denaro.

Cosa succede in questi casi?

Se non vi è un’entrata fissa ma vi sono proprietà immobiliari locate, è possibile presentare presso l’istituto di credito che concederà il prestito, il contratto di locazione che attesti un’entrata mensile oppure l’assegno di mantenimento, se si tratta di un soggetto in corso di separazione.

Vi sono anche casi in cui si richieda un garante, cioè una terza persona che si impegna a sostituire il debitore insolvente. Sarà necessario quindi, fornire l’attestazione di un’entrata sarà questa terza persona.

News sui Prestiti per Protestati

pubblicato il 01 novembre 2018 La segnalazione al CRIF ha durata diversa a seconda del tipo di inadempimento del cliente creditizio. Per esempio, se non vengono pagate 2 rate di un prestito, la segnalazione si cancella automaticamente dopo 12 mesi dalla loro regolarizzazione, mentre se la morosità riguarda 3 rate la segnalazione resta fino a 24 mesi dal loro pagamento.

pubblicato il 02 novembre 2018 Quando in passato vi sono stati problemi relativi al protesto ed è stato necessario fare una segnalazione alla centrale rischi di intermediazione finanziaria (CRIF) richiedere un prestito può essere più complicato del previsto, anche se non si tratta di un’ipotesi impossibile.

pubblicato il 02 novembre 2018   I prestiti per protestati e cattivi pagatori necessitano di maggiori garanzie, che possono essere date solo in presenza di uno stipendio o pensione certi, attaccabili in caso di insolvenza delle rate di piani di ammortamento riconducibili, quindi, a cessioni di quote degli stessi.
Cerca nel sito
Tag più popolari
Cerca nel sito
Tag più popolari
Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

RICHIEDI UN PREVENTIVO