info@prestitimycredit.it| 0131228108

Prestiti a protestati senza cessione del quinto

cessione del quinto
  • 1 Solo dipendenti e pensionati
  • 2 Anche per protestati e cattivi pagatori
  • 3 Qualsiasi finalità

Invia la richiesta per Prestiti a protestati senza cessione del quinto grazie a Credem e ottieni liquidità

Fino a 60.000 € per te!

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Compilando il form le parti non hanno nessun obbligo contrattuale. I prestiti sono erogati previa approvazione di Credito Emiliano Spa per cui Prestiti My credit Srls opera in qualità di agente in attività finanziaria monomandatario promuovendo nei confronti della clientela i prodotti finanziari messi a disposizione dell’istituto erogante. La richiesta di finanziamento è condizionata al preventivo, ottenimento delle coperture assicurative dovute per legge ai sensi del DPR n. 180/50.

  • logo enasarco
  • logo inps
  • logo inpdap
  • logo noipa
  • logo dogane monopoli

Prestiti a protestati senza cessione del quinto

Sono diverse le formule attraverso cui un individuo può accedere al panorama dei servizi offerti nell’ambito del credito al dettaglio.

In particolare se il soggetto può fornire delle garanzie a vario titolo che supportino la posizione debitoria ovvero dimostrino capacità di restituzione delle somme avute in prestito, che possono essere tanto reali ossia costituite da beni tangibili quanto fisiche ossia costituite dalla presenza di un terzo soggetto garante in caso di insolvenza.

La disciplina normativa che regola il rapporto che viene a crearsi fra richiedente credito e soggetto erogante, quindi fra debitore e creditore, presuppone che quest’ultimo abbia una serie di prerogative a suo favore per poter ammettere la concessione della richiesta, nonché di tutele qualora il debitore venga meno all’impegno intrapreso.

Tutto ciò si traduce nel verificare, dunque, la sua correttezza nei confronti di altri soggetti, istituti di credito o finanziarie, lo Stato con i suoi enti di diritto, che determinano la capacità di poter beneficiare di tale concessione.

Tutto ciò si traduce in un restringimento della forbice fra le possibilità che un cattivo pagatore o peggio un soggetto raggiunto da provvedimento di azione di regresso, quale la levata di protesto, possa ottenere credito presso una qualsiasi banca o finanziaria.

In entrambe le ipotesi il soggetto sarà iscritto in una lista opportunamente gestita dalia centrale rischi finanziari, meglio nota come CRIF, che provvederà ad informare i terzi con cui egli voglia intraprendere richiesta di finanziamento o prestito.

I prestiti per protestati e cattivi pagatori necessitano di maggiori garanzie, che possono essere date solo in presenza di uno stipendio o pensione certi, attaccabili in caso di insolvenza delle rate di piani di ammortamento riconducibili, quindi, a cessioni di quote degli stessi.

Ma qualora i richiedenti non vogliano, meglio possano, impegnarsi in cessioni del quinto, come uniche formule possibili di prestiti per protestati e cattivi pagatori, le uniche opzioni esercitabili sono la deleghe di pagamento.

Queste rappresentano, oltremodo, la sola possibilità di prestiti a protestati senza garante, in quanto lo storico debitorio che l’istituto di credito prenderà in esame in tutte le ipotesi di prestiti a protestati e segnalati in crif, vede accomunarsi l’incapacità del debitore di non poter fornire certezza di recupero delle somme, se non la propria quota accantonata di tfr e quella cedibile non impegnata, la cui somma non potrà risultare eccedente i due quinti.

Ciò vuol dire che dallo stipendio o pensione verranno trattenute somme pari al 40% delle sostanze mensili nette, percepite dal lavoratore o pensionato, aumentate di un ulteriore 10% nei casi in cui detta metà non sfori il limite di soglia minima garantita per la sopravvivenza dell’individuo.

Molto spesso la richiesta di delega di pagamento viene inoltrata per consolidare la propria situazione debitoria, accentrando soggetto creditore a sola unità, evitando di disperdere le esigue residuanti finanziarie cercando di coprire i vari debiti.

Ottenere prestiti per i cattivi pagatori senza garante è un aggravio di responsabilità cui la banca o finanziaria specializzata che sia, deve cercare di far fronte recependo lo stato di bisogno del cliente, ma al contempo tutelando i propri interessi per eventuali azioni di recupero del credito concesso.

Per tale motivo, a differenza della cessione del quinto che si inquadra con un diritto oggettivo concesso a tutti i dipendenti del settore pubblico o privato, nonché ai pensionati che non abbiano superato gli 89 anni di età compiuti all’estinzione del debito, la delegazione di pagamento è una concessione del datore di lavoro o ente di previdenza, poiché rispondenti in caso di protratta insolvenza dei pagamenti.

Prestiti a protestati : sì, grazie alla cessione del quinto!

1 Solo dipendenti e pensionati 2 Anche per protestati e cattivi pagatori 3 Qualsiasi finalità Prestiti a protestati, invia la richiesta a Credem e ottieni liquidità Fai una Richiesta Fino a 60.000€! Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Compilando il form le parti non hanno nessun obbligo contrattuale. I prestiti sono erogati previa approvazione di Credito […]

Cerca nel sito

Tag più popolari

Cerca nel sito

Tag più popolari

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

CALCOLA IL TUO PREVENTIVO