info@prestitimycredit.it| 0131228108

Prestiti Carabinieri 2018: Agevolazioni e Vantaggi, Richiedilo Subito!

pubblicato da Prestiti My Credit il 10 maggio 2018

Le necessità di liquidità immediata o programmata grazie ai prestiti Carabinieri per far fronte a qualsiasi tipo di esigenza interessi il singolo come un nucleo familiare, mette di fronte a possibilità differenti di acceso al mondo del credito.

Tali proposte si differenziano a seconda della tipologia di finanziamento richiesto sia esso un Prestito personale quanto, ad esempio, un mutuo ipotecario, prevedendo delle condizioni specifiche nonché requisti ai quali il richiedente deve poter rispondere.

Prestiti carabinieri 2018:

Prestiti CarabinieriNell’ambito dei prestiti personali per Carabinieri, la formula che più di tutte è adottata per entrare in possesso di liquidità è la Cessione del Quinto, la quale è sorta come un diritto spettante al lavoratore dipendente, il quale può godere della facoltà di avere in concessione somme di denaro, cedendo una parte del suo stipendio fino a copertura dell’importo globale.

Essa assume un connotato preferenziale qualora il richiedente sia un dipendente Statale poiché i prestiti Carabinieri  sono tutelati da una convenzione diretta tra Credem Banca e il CNA di Chieti.

Il sistema creditizio agevola ulteriormente quei lavoratori inquadrati come Statali e appartenenti a determinate categorie, offrendo finanziamenti agevolati senza l’aggravio di oneri e commissioni aggiuntivi come nella fattispecie dei prestiti per dipendenti Arma dei Carabinieri.

La Benemerita ha sempre goduto di una certa fama di onorabilità e prestigio nel Bel Paese e questo ha spinto i vari intermediari, come istituiti di credito e società finanziarie in grado di proporre prestiti in convenzione Carabinieri, a tracciare un percorso preferenziale, in cui la flessibilità nell’otteniemnto avesse in contropartita la garanzia di solvibilità di cui l’amministrazione dell’Arma può farsi carico.

Prestiti arma dei carabinieri

prestiti arma dei carabinieriContrariamente alle previste procedure necessarie per ottenere Cessione del Quinto da parte di un normale dipendente pubblico o parapubblico, i prestiti Carabinieri agevolati per l’Arma dei Carabinieri, prevedono come requisito fondamentale il superamento del periodo comunemente noto come SPE, ossia servizio permanente effettivo, che si potrebbe equiparare al tempo indeterminato come requisito indispensabile per i prestiti Carabinieri pluriennali.

Il richiedente facente parte dell’Arma dovrà richiedere presso l’amministrazione competente, ossia il comando in cui presta servizio, una semplice attestazione di servizio e l’autentica in originale delle ultime 3 buste paga, da fornire agli intermediari convenzionati per procedere alla formulazione del preventivo della Cessione del Quinto dello Stipendio o addirittura per una Delega di Pagamento.

Il prospetto fornito chiarirà, in funzione del capitale richiesto, tutti gli indicatori di costo previsti dalla legge. Il preventivo formulato sarà commisurato alla rata prescelta che non dovrà:

  • per la Cessione del Quinto , superare il 20% della retribuzione netta
  • per la Delega di Pagamento, il 40% dell’ammontare netto dello stipendio

Il carabiniere che voglia accedere alla Cessione del Quinto potrà ottenere diversi preventivi, vagliando in tal modo l’opportunità di scegliere l’intermediario che offra le condizioni più convenienti, per quanto riguarda Credem Banca, le condizioni sono tra le più concorrenziali sul mercato, per verificarne l’effettiva convenienza basterà fare una richiesta di Preventivo nella pagina dedicata su questo sito o compilando il form presente a destra di questo testo.

Prestiti in convenzione Arma dei Carabinieri

Banche e finanziarie hanno un interesse notevole a stipulare accordi con le diverse amministrazioni Statali e Pubbliche, poiché il bacino di utenza a cui si rivolgono per la Cessione del Quinto, come per qualsiasi altra forma di Prestito Delega, si accresce consentendo agli stessi dipendenti di ottenere prestiti agevolati a tassi sensibilmente ridotti rispetto al passato.

La motivazione principale è la solidità e la solvibilità certe che le varie diramazioni burocratiche Statali, di cui essi fanno parte a vario titolo, garantiscono in qualità di datore di lavoro, per cui non vi potranno essere rischi di alcun genere nel patire le conseguenze del mancato rientro delle somme concesse in Prestito.

Seppur identificabile a tutti gli effetti come un Prestito agevolato, la Cessione del Quinto e la Delega di Pagamento, prevedono anche per i dipendenti della Benemerita,  la sottoscrizione di due differenti polizze assicurative a tutela ulteriore dell’espozione debitoria degli istituti eroganti, l’una per il ramo vita, nell’ipotesi di premorienza, l’atra per il ramo perdite pecuniarie qualora il dipendente dell’Arma dei Carabinieri venga licenziato.

Anche in questo caso le compagnie assicurative offrono delle convenzioni agevolate concordate direttamente con gli intermediari, per cui questa voce inciderà in misura poco significativa nel calcolo del tasso annuo effettivo globale, ossia l’ammontare di interessi e oneri totali che verranno corrisposti durante l’intero periodo di ammortamento.

I benefici dei Prestiti agevolati Carabinieri, si protraggono anche dopo la fine del servizio permanente attivo poiché, come qualsiasi dipendente Statale o Pubblico  che abbia concluso il proprio periodo di attività e quindi posto in quiescenza, anche il Carabiniere a riposo può fruire della Cessione del Quinto sugli emolumenti pensionistici percepiti mensilmente.

Prestiti delega arma dei carabinieri

Prestito delega arma dei carabinieriI Prestiti Delega detti anche Doppio Quinto o Delega di Pagamento per l’Arma dei Carabinieri, possono essere richiesti a patto non si superi il 40% dello stipendio netto percepito in base ai calcoli dettati dal CNA.

Questa tipologia di Finanziamento aggiuntivo, consente al dipendente facente parte dell’Arma di avere a disposizione cospique somme di danaro con tassi di interesse fissi e agevolati, ottenibili con la sola firma del richiedente.

Le Cessioni del Quinto per i Carabinieri, le cui somme sono erogate direttamente sul conto corrente di riferimento per l’accredito della busta paga, sono rinnovabili per legge dopo aver pagato almeno il 40% delle rate da piano di ammortamento, salvo le eccezioni previste dal D.P.R. – 180 – 1950 e successivi aggiornamenti.

Prestiti INPS EX INPDAP Arma dei Carabinieri 

I Prestiti Carabinieri diretti INPS ex INPDAP in tal senso prevedono un iter diversificato in base alle necessità e salvo la presenza di fondi disponibili all’ente, le modalità di erogazione ed i rispettivi tassi sono trimestralmente aggiornate dall’Ente, in ragione dell’aumento del costo della vita e dell’adeguamento dei tassi di interesse applicabili rispetto a quanto decretato dalla Banca d’Italia. Inoltre, appoggiando la richiesta all’INPDAP spesso vengono richiesti giustificativi di spesa per ottenere i fondi.

La Cessione del Quinto erogata da banche convenzionate invece, non richiede alcuna giustificazione e le tempistiche sono senza dubbio più celeri e meno complesse rispetto all’erogazione diretta dei prestiti Pluriennali INPS EX INPDAP. Ottenere un Finanziamento da Credem Banca per esempio, permette di ottenere somme che variano in un range fra €5000 per far fronte a piccoli imprevisti, fino ad oltre €40000 configurando la possibilità di consolidare altri debiti già in essere o per attuare piccoli investimenti.

La quota cedibile per i Prestiti carabinieri in convenzione CNA va un minimo di circa €50, con piani di ammortamento fino a 120 rate lo stesso vale per la Delegazione di Pagamento.

 

Vuoi ricevere un preventivo veloce? Compila il nostro form di contatto, ti invieremo le migliori offerte di Credem Banca dedicate ai dipendenti del Corpo Nazionale dell’Arma dei Carabinieri.

Summary
Prestiti Carabinieri
User Rating
5 based on 1 votes
Service Type
Prestiti Carabinieri
Provider Name
Prestiti My Credit S.r.L,
Spalto Marengo 1,Alessandria,Piemonte-15121,
Telephone No.800 688399
Area
Italia
Description
Le necessità di liquidità immediata o programmata grazie ai prestiti carabinieri  far fronte a qualsiasi tipo di esigenza interessi il singolo come un nucleo familiare, mette di fronte a possibilità differenti di acceso al mondo del credito. Tali proposte si differenziano a seconda della tipologia di finanziamento richiesto sia esso un prestito personale quanto, ad esempio, un mutuo ipotecario, prevedendo delle condizioni specifiche nonché requisti ai quali il richiedente deve poter rispondere.

Lascia un commento

Cerca nel sito

Tag più popolari

Cerca nel sito

Tag più popolari

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

CALCOLA IL TUO PREVENTIVO