info@prestitimycredit.it| 0131228108

CRIF 2018: come fare visura, segnalazioni e cancellazioni

pubblicato da Prestiti My Credit il 10 aprile 2018

Cos’è il CRIF

CrifIl CRIF (acronimo di “Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari”) è una banca dati che contiene tutte le informazioni dei clienti di istituti di credito e società finanziarie. Se un correntista sconfina dall’affidamento concessogli dalla banca, questo viene segnalato al CRIF, così come sono soggetti a segnalazione i ritardi nei pagamenti delle rate mensili di rimborso di un finanziamento, le richieste di credito respinte e altri dati che ineriscono l’affidabilità creditizia (nota anche come “rating”) del cliente.

Si tratta, quindi, di un archivio informativo a cui gli intermediari finanziari sono tenuti ad accedere prima di concedere delle liquidità a credito e, per questo motivo, se si ha intenzione di inoltrare domanda per un prestito, sia questo a breve o a medio/lungo termine, è bene consultare preventivamente il CRIF per capire quante sono le possibilità di ottenerlo.

Come richiedere una visura al CRIF

La consultazione della  cattivi pagatori si richiede compilando un modulo scaricabile dal sito Crif.it e inoltrabile online, direttamente dal portale, o mediante i canali di posta ordinaria, mail o fax. L’istanza va compilata con tutti i dati richiesti e ad essa vanno allegati una copia del documento d’identità e della TNS del cliente, nonché una visura camerale completa nel caso in cui questi sia una società.

Dopo 15 giorni dall’invio della richiesta, il CRIF è tenuto a darne riscontro e a indicare il costo della visura, che va da un minimo di 4 a un massimo di 10 euro a seconda dello storico delle segnalazioni facenti capo al richiedente. Il pagamento del servizio può avvenire online tramite carta di credito, accedendo all’apposita area del sito sopra indicato, o nei punti Sisal o, ancora, con bollettino postale, la cui ricevuta di pagamento dev’essere inoltrata alla Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari. Quest’ultimo, recepito il versamento, provvederà a inviare la visura.

Segnalazione al CRIF: quando viene effettuata

Le segnalazioni alla Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari sono la conseguenza di un inadempimento del cliente nei confronti dell’istituto di credito o della finanziaria con i quali lo stesso intrattiene dei rapporti di c/c o delle posizioni debitorie. Prima di essere segnalato al CRIF, il cliente riceve un sollecito di pagamento (inerente, ad esempio, il rimborso delle rate di un mutuo non pagate alle scadenze contrattualmente previste) almeno 15 giorni prima dell’eventuale segnalazione.

Quest’ultima viene eseguita se, decorso il tempo dato dall’istituto creditore, il cliente non versa il dovuto. Le posizioni debitorie che sono interessate dal CRIF vanno dall’incapienza del c/c allo sconfinamento di una linea di fido accordata sullo stesso, fino ai mutui e ai prestiti personali. Le posizioni censite dal CRIF sono quelle di importo superiore ai 30 mila euro ma, se si tratta di crediti passati in sofferenza, il predetto limite minimo viene meno.

Durata della segnalazione e cancellazione dal CRIF

La segnalazione al CRIF ha durata diversa a seconda del tipo di inadempimento del cliente creditizio. Per esempio, se non vengono pagate 2 rate di un prestito, la segnalazione si cancella automaticamente dopo 12 mesi dalla loro regolarizzazione, mentre se la morosità riguarda 3 rate la segnalazione resta fino a 24 mesi dal loro pagamento.

Nell’ipotesi in cui la morosità del cliente si protragga per più di 3 mesi e non sopravvenga alcuna regolarizzazione, la segnalazione al CRIF resta per 36 mesi dalla data di scadenza del contratto che ha originato il debito, mentre i dati inerenti una richiesta di finanziamento respinta restano per 1 mese dalla data del rifiuto. La nota di demerito al CRIF può essere annullata prima dei tempi sopra visti solo in caso di errore da parte dell’intermediario finanziario o per un tardivo aggiornamento dei pagamento del cliente che, comunque, può chiedere di essere completamente cancellato dal CRIF.

Quest’ultima, però, è una scelta sconsigliabile, perché in tal modo si ridurrebbero drasticamente le possibilità di ottenere un finanziamento, anche se di modesta entità.

CRIF Contatti

Numero dedicato: 051 6458900

n° fax: 051/ 6458940 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.00).

e-mailinfo.consumatori@crif.com

indirizzo postale: CRIF S.p.A.
Ufficio Relazioni con il pubblico
via Zanardi 41 – 40131 Bologna

Summary
Cessione del quinto
Service Type
Cessione del quinto
Provider Name
Prestiti My Credit S.r.L,
Via Spalmo Marengo 1,Alessandria,Piemonte-15121,
Telephone No.800 688399
Area
Italia
Description
Il CRIF (acronimo di "Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari") è una banca dati che contiene tutte le informazioni dei clienti di istituti di credito e società finanziarie. Se un correntista sconfina dall'affidamento concessogli dalla banca, questo viene segnalato al CRIF, così come sono soggetti a segnalazione i ritardi nei pagamenti delle rate mensili di rimborso di un finanziamento, le richieste di credito respinte e altri dati che ineriscono l'affidabilità creditizia (nota anche come "rating") del cliente.

Lascia un commento

Cerca nel sito

Tag più popolari

Cerca nel sito

Tag più popolari

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

CALCOLA IL TUO PREVENTIVO